Federico Negri

Federico Negri nasce a Mantova, nel 1993. L’approccio con lo strumento avviene nel 2009, a sedici anni, con le prime esperienze di musica prevalentemente rock. Dopo un paio d’anni, avviene l’incontro ad una jam session con Marcello Abate, chitarrista jazz mantovano, con il quale inizia una prolifica collaborazione che continua tuttora. Sul finire del 2010, insieme a Davide Paulis e Marcello Abate, nasce Offset Trio (Jazz-funk), con cui inizia le prime esperienze live in territorio mantovano e non, ma soprattutto, Federico trova una direzione musicale naturale, favorevole per la propria crescita. Con Offset Trio, nel 2012 si svilupperà una rielaborazione del disco Nevermind dei Nirvana, in chiave puramente jazzistica, con arrangiamenti da parte di tutti e tre i componenti.

La svolta musicale arriva nell’ottobre del 2012, in cui Gabriele Rampi, Marcello Abate e Federico Negri iniziano a collaborare con il Jazz Club Arci Virgilio, in qualità di resident band con la formula del trio più uno special guest diverso per ogni settimana. Quest’esperienza lo porterà ad accompagnare e collaborare con artisti di caratura internazionale, come Furio Di Castri, Antonio Faraò, Jesse Davis, Mauro Negri, Marco Tamburini, Yuri Goloubev, Sandro Gibellini, Achille Succi, Marco Tamburini, Paolo Birro, Andrea Dulbecco, Joyce Yuille, Mauro Ottolini, Guido Bombardieri, Carlo Morena, Giancarlo Bianchetti, Cathy Segal-Garcia, Carlo Atti, Pasquale Mirra, Mattia Cigalini, Gianni Gebbia, Bebo Ferra, Marina Santelli, Alan Farrington, Stefano Caniato, Beppe di Benedetto, Simone Pederzoli, Simone Guiducci, Lorena Fontana, Stefano Senni, Stefania Martin, Paolo Degiuli, Gianluca Di Ienno, Vanessa Tagliabue, Nicolò Ricci, Francesco Pollon, Marco Birro, Marco Cocconi, Riccardo Biancoli e molti altri.

Nel 2014, il trio tornerà a collaborare in diverse situazioni con alcuni dei musicisti ospitati in qualità di special guest al Virgilio Club, come Yuri Goloubev, Achille Succi, Lorena Fontana, Paolo Degiuli, ma soprattutto con Mauro Negri, che punterà ad un’intensa collaborazione con il trio d’accompagnamento con la nascita del Mauro Negri Buds Quartet, con cui a maggio registra il disco Buds live, con ospite speciale Antonio Faraò.

Da novembre 2013 insegna batteria alla Nuova Scuola di Musica di Mantova. Collabora con la ”Concordia Vocum”, diretta da Massimo Piccoli, composta da corpo docenti, attori, coristi e giovani allievi solisti passati per la scuola di musica, dando vita allo spettacolo ”Non dimenticar…le mie parole”, un viaggio musicale a ritroso nel tempo tra le più belle canzoni della prima metà del ‘900, ricostruendo cinquant’anni di vita italiana attraverso il panorama del costume, della società, della politica, della moda e del divertimento, con cui si è esibito più volte nell’arco del 2014.

Nel 2014 pubblica un’intervista per DrumSet Mag. A novembre del 2015 in occasione di Mantova Jazz 2015 si esibisce al teatro Bibiena di Mantova con il Mauro Negri Buds Quartet, con la partecipazione di Enrico Pieranunzi. Nel 2016 e 2017 in occasione del Progetto Link Mantova si esibisce con numerosi artisti di fama internazionale, tra cui Bebo Ferra, Flavio Boltro, Dario Deidda, Maria Pia de Vito, Alberto Marsico, Pietro Tonolo, Marco Panascia, Dado Moroni, Francesca Bertazzo,

Ha suonato nei seguenti festival: Mantova Jazz, Calcinato Jazz Fest, Garda Jazz, Legnano Jazz, Ritmo delle Città, Corti chiese e cortili 2014, Jazz a Mira, Milano Jazz Festival, Veneto Jazz, Modena Jazz Festival, Orta Jazz Festival, Vicenza Jazz e Festival i Muzikes di Tirana. Si classifica secondo al concorso nazionale ”Stefano Cerri” per band emergenti. Nell’estate del 2017 ha l’occasione di accompagnare Luca Aquino, ospite del Vicenza Jazz Festival, per un doppio concerto. A luglio 2017 accompagna Fabrizio Bosso ed Emilio Soana in una serata dedicata a Gorni Kramer. A settembre 2017 suona con Jesse Davis, in occasione di una rassegna organizzata dalla ‘’Cascina la Goliarda’’ di Mantova.

STUDI

Dopo un iniziale approccio totalmente autodidatta, nel 2012 si iscrive al triennio di musica jazz al Conservatorio di Mantova ”Lucio Campiani”, dove segue corsi di armonia e tecniche di improvvisazione con Mauro Negri e Simone Guiducci, arrangiamento con Oscar Del Barba, musica d’insieme con Riccardo Luppi e Roberto Dani e strumento con Francesco D’Auria e Marco Volpe, laureandosi con il massimo dei voti e la lode. Attualmente frequenta il corso accademico di secondo livello al conservatorio A.Pedrollo di Vicenza. Nel 2016 vince una borsa di studio per partecipare ai seminari estivi di Veneto Jazz 2016. Ai seminari di Nuoro Jazz 2016 vince l’unica borsa di studio disponibile per partecipare ai prestigiosi seminari di Siena Jazz 2017.

Like this post0
Go top